heatile_sistema1

FAQ – DOMANDE FREQUENTI

(in evidenza le TOP FAQ)

Che cosa è il sistema HEATILE?

E’ un sistema idronico che funziona con acqua calda o fredda fornita da qualsiasi tipo di generatore: caldaia a gas, pompa di calore, geotermico, solare termico.

È elettrico o funziona ad acqua?

No, non è elettrico. Bensì, funziona ad acqua calda o fredda fornita da qualsiasi tipo di generatore: caldaia a gas, pompa di calore, geotermico, solare termico.

L’utilizzo di impianti a bassa temperatura “idronici”, ovvero ad acqua, permette di utilizzare generatori di calore ad alta efficienza che arrivano a COP (coefficiente di performance) molto elevati (COP 5 e oltre).

Anche grazie ai materiali di cui è composto il circuito del sistema Heatile (rame e ottone), se necessario, il liquido di circuito può essere integrato con antigelo.

Come è fatto il sistema HEATILE?

HEATILE è un sistema prefabbricato e modulare, composto da una superficie in acciaio inox cui è resa solidale una serpentina in rame e ottone per la trasmissione del fluido. I materiali utilizzati sono ad alta conducibilità termica e garantiscono la massima performance.

Inoltre, nella parte inferiore di ciascun modulo è presente un pannello isolante integrato in materiale composito.

Dove si può installare il sistema HEATILE?

  • A pavimento
  • A parete
  • In esterno

Che vantaggi dà il sistema HEATILE?

Confrontando HEATILE con altri sistemi di riscaldamento i vantaggi della soluzione HEATILE sono evidenti:

Quanto tempo è necessario per installare il sistema HEATILE?

Per un appartamento tipo di 100 m2 si stimano 8 ore di lavoro di due operatori.

Grazie al sistema di aggancio rapido i tempi di installazione si riducono sensibilmente in rapporto di 1:20 rispetto ad un impianto tradizionale

(per l’appartamento tipo di 100 m2 la differenza tra Heatile ed i sistemi tradizionali è di un giorno contro circa 20-25 giorni)

Servono interventi edili per installare il sistema HEATILE?

No, HEATILE non ha bisogno di alcun intervento edile. Il sistema e la connessione idraulica dello stesso sono posate al di sopra della superficie esistente in modo flottante.

Al contrario i sistemi tradizionali necessitano la posa dei pannelli di materiale plastico atti ad alloggiare il tubo (anch’esso di materiale plastico) sui quali viene poi gettato il massetto cementizio.

HEATILE migliora il risparmio energetico?

Il sistema HEATILE modula il comfort termico secondo le necessità dell’utilizzatore ottenendo importanti risparmi economici e riducendo, di conseguenza, le emissioni di CO2 in atmosfera.

È ormai noto che la dispersione del calore aumenta all’aumentare della temperatura di esercizio dell’impianto. Per ogni grado di temperatura si risparmia circa il 2% di energia e, conseguentemente, di spese di riscaldamento.

Per questa ragione i sistemi moderni di riscaldamento puntano su impianti a bassa temperatura (i.e.: caldaie a condensazione, pompe di calore, impianti geotermici) abbinati a sempre più efficienti sistemi di coibentazione.

Per poter utilizzare questi impianti si rendono necessarie superfici radianti adeguate che possono essere garantite solo da aree sufficientemente grandi come pavimenti, pareti o soffitti.

I sistemi tradizionali a massetto devono essere mantenuti costantemente in funzione con conseguente aggravio di costi di funzionamento.

HEATILE spicca sulla concorrenza in quanto permette di gestire gli impianti in modalità acceso/spento; ciò è consentito dalla rapidità di risposta del sistema (in virtù della sua quasi inesistente inerzia termica) che evita di dover mantenere il riscaldamento costantemente acceso e riduce così i consumi in funzione delle abitudini di chi vive in casa.

(Questo confronto è stato realizzato considerando un appartamento di 100 m2, un fabbisogno energetico di 150 W / m2, 1.440 ore di utilizzo del sistema di riscaldamento (8 ore al giorno per 180 giorni), 0,09 €/kW come costo del gas e € 0,30 kWh come costo dell’elettricità)

Il sistema HEATILE rispetta l’ambiente?

Le componenti del sistema HEATILE sono riciclabili per il 95%.

Anche nel caso di ristrutturazioni il sistema HEATILE evita le demolizioni essendo appoggiato al pavimento esistente.

Gli altri sistemi di riscaldamento a pavimento tradizionali sono composti da materiali non riciclabili, quindi considerati all’atto dello smaltimento rifiuti speciali.

Quanto tempo occorre per riscaldare un ambiente con il sistema HEATILE?

HEATILE ha un’inerzia termica praticamente inesistente, e la trasmissione dell’energia contenuta nell’acqua di circuito avviene quasi istantaneamente sia grazie ai materiali estremamente conduttivi (acciaio inox e rame) che agli spessori in gioco che sono ridottissimi.

I sistemi tradizionali a massetto (ovvero ad elevata inerzia termica) raggiungono le temperature di comfort molto più lentamente ovvero dalle 6 alle 12 ore.

Con HEATILE, il comfort termico si raggiunge rapidamente, con velocità 10 volte superiore rispetto ad un sistema tradizionale.

Il sistema HEATILE può raffrescare?

Si purché abbinato ad un adeguato sistema di deumidificazione come ad esempio il sistema H-CC HEATILE Clima Control fornito dalla nostra società in grado di gestire in modo integrato il funzionamento dell’impianto.

Il sistema HEATILE può raffrescare sia installato a pavimento che a parete.

HEATILE gestisce la deuimidificazione in caso di raffrescamento?

Certo grazie al sistema di gestione H-CC HEATILE Clima Control fornito da HEATILE, in grado di gestire in modo integrato il funzionamento della deumidificazione in simbiosi con il raffrescamento a pavimento

HEATILE è Insonorizzante?

Essendo i moduli radianti HEATILE flottanti, quindi non solidali con la soletta, viene interrotta la trasmissione delle onde sonore; inoltre, essendo i moduli realizzati da un composito di materiali tra cui insonorizzanti di diversa densità quali neoprene e poliuretano espanso si ottiene un efficace effetto di soppressione delle varie frequenze sonore.

Con HEATILE qual’è la percezione del rumore al passaggio?

A parità di rivestimento utilizzato, la percezione del rumore al passaggio è identica a qualsiasi pavimento tradizionale.

Posso collegare HEATILE anche ad un impianto esistente ad alta temperatura?

Si. HEATILE, come tutti gli impianti radianti a pavimento funziona nel rispetto delle norme  in bassa temperatura, e grazie alla propria HEATILE Mixing Unit (H-MU) o alla HEATILE Control Unit (H-CU), è in grado di miscelare l’acqua fornita dal generatore in alta temperatura portandola alla temperatura di esercizio senza sprechi di energia.

(per il mercato europeo la normativa di riferimento, relativa ai sistemi di riscaldamento in bassa temperatura, è la norma EN 1264-2)

Il sistema HEATILE migliora la qualità dell’aria?

Si. Un riscaldamento a pavimento o a parete, funzionando a bassa temperatura e principalmente per irraggiamento, evita i forti moti convettivi generati dai termosifoni e conseguentemente non sposta polveri così come virus, microbi e batteri (l’emergenza sanitaria Covid-19 renderà necessaria la valutazione di un nuovo approccio all’uso dei sistemi di riscaldamento – in particolare quelli ad aria forzata – in favore dei sistemi di riscaldamento a pavimento) nell’ambiente.

Rispetto ai classici radiatori, si hanno delle ampie superfici riscaldate e sono sufficienti piccoli movimenti d’aria per distribuire il calore.

Questo dipende dal fatto che il pavimento, le pareti  o il soffitto non risultano essere surriscaldate in quanto un riscaldamento per irraggiamento funziona con piccole differenze di temperatura.

Per rapporto ai classici radiatori, quindi, Heatile permette di avere ampie superfici riscaldate con le quali sono sufficienti piccoli movimenti d’aria per distribuire il calore.

Perché il sistema HEATILE è più confortevole ed efficiente durante i cambi di stagione?

È noto che i sistemi di riscaldamento a pavimento tradizionali necessitano di tempi lunghi per raggiungere la temperatura richiesta (6-12 ore) .

Questo fisiologico “ritardo” nella risposta dei sistemi tradizionali può determinare, nel momento in cui si determinano repentini aumenti o cali della temperatura interna dell’abitazione, picchi di temperatura difficilmente risolvibili se non con azioni tanto estreme quanto sconsigliabili (come ad esempio l’apertura delle finestre d’inverno).

Questi cambi repentini della temperatura possono essere causati sia da fattori esogeni come l’incremento o la diminuzione della temperatura esterna, l’eccessivo irraggiamento solare oppure da fattori endogeni come elettrodomestici, un caminetto acceso o, più semplicemente, un numero di persone particolarmente numeroso all’interno di un unico ambiente.

Heatile, grazie alla rapidità di risposta (dovuta alla sua bassissima inerzia termica), è in grado di adattarsi anche ai repentini mutamenti delle condizioni ambientali interrompendo e riattivando rapidamente l’apporto termico in modo da mantenere termoregolato l’ambiente, in tempo reale, come l’utente lo desidera.

Esistono diverse tipologie del sistema HEATILE?

Si, HEATILE è disponibile sul mercato nelle versioni:

  • H-Tech: moduli 60×60 o 60×120 cm senza finitura estetica;
  • H-Easy: moduli 60×60 cm con finitura estetica (gres, ceramica, legno, LVT, moquette) fornita dal Cliente. Questo modello non prevede la sigillatura della fuga e quindi risulta smontabile (ideale per locali ad uso ufficio o commerciali);
  • H-Wall 60×60 o 60×120 cm per le applicazioni a parete con sistema di fissaggio rapido.
  • H-Outdoor: moduli 60×60 o 60×120 cm per applicazioni in esterno (ideale per dehors di Bar e Ristoranti).

Posso installare il sistema HEATILE in una sola camera del mio appartamento?

Si, attraverso la HEATILE Mixing Unit che si aggancia agli attacchi del termosifone esistente sostituendolo e andando ad alimentare il sistema HEATILE installato nella camera.

Qual è la minima o massima superficie sulla quale posso installare il sistema HEATILE?

Non ci sono limiti di estensione del sistema.

Quale tipo di rivestimento si può utilizzare sul sistema HEATILE?

In generale qualsiasi tipo di rivestimento in gres o ceramica, parquet, LVT o moquette.

Uniche limitazioni sono i rivestimenti in resina epossidica o cementizia.

Quanto pesa il sistema HEATILE?

Il sistema HEATILE pesa 12,5 kg/m2 (senza finitura estetica: piastrelle, legno, LVT, ecc.) e permette di risparmiare circa 80 kg di massetto al metro quadrato rispetto ai normali sistemi di riscaldamento a pavimento.

Quanto è lo spessore del sistema HEATILE se installato a pavimento?

13mm più il rivestimento che si intende installare.

HEATILE è il sistema di riscaldamento a pavimento più sottile al mondo e ciò ne favorisce l’utilizzo anche nei casi in cui questa possibilità era, in passato, esclusa a causa di problematiche costruttive.

Quanto è lo spessore del sistema HEATILE se installato a parete?

20mm più il rivestimento che si intende installare.

Per l’installazione a parete è previsto un sistema di aggancio rapido dei pannelli radianti dello spessore di soli 15mm su cui viene fissato il modulo HEATILE Tech. Ciò genera una camera d’aria tra parete e pannello atta alla sanificazione della parete stessa.

I profili di fissaggio garantiscono intercambiabilità con i normali profili di struttura da cartongesso.

Quanto è lo spessore del sistema HEATILE se installato in esterno?

13mm più il rivestimento che si intende installare.

Come si posa il sistema HEATILE?

I moduli sono uniti attraverso un sistema meccanico brevettato di aggancio rapido che funziona in tutte le direzioni, consentendo così di creare, con i moduli radianti, circuiti anche molto complessi e soddisfare le esigenze di qualsiasi ambiente.

I moduli HEATILE si posano su superfici esistenti relativamente lisce (dislivelli tollerati ±1,5 mm per metro lineare).

HEATILE dispone inoltre di un apposito tappeto inferiore in neoprene in grado di compensare le asperità della superficie esistente garantendo uniformità e planarità necessarie.

Si può incollare anche ceramica o gres sul sistema HEATILE? XXX

X

Sono necessari giunti di dilatazione sul materiale di rivestimento incollato?

No, le dilatazioni dei moduli sono compensate dai giunti dilatazione presenti su ogni modulo ovvero ogni 60 cm o 120cm.

I moduli radianti devono essere installati su tutta la superficie degli ambienti?

No, in funzione di un calcolo termotecnico si stabilisce la necessità energetica di ogni singolo ambiente e quindi si progetta l’impianto con i moduli radianti necessari ad assolvere tale necessità.

La restante parte (che corrisponde normalmente al perimetro dei locali), viene completata da pannelli non radianti di materiale composito in gesso-fibra e neoprene dello stesso spessore dei moduli radianti Heatile.

Il sistema HEATILE viene adeguatamente calcolato dai nostri tecnici in funzione della necessità termica dell’edificio in cui è installato.

Come faccio a compensare le parti del pavimento non coperte dal sistema HEATILE ?

Il sistema è fornito con il materiale di compenso di identico spessore dei pannelli radianti atti ad essere facilmente tagliati per completare a secco la superficie degli ambienti.

I pannelli di compensazione sono costituiti da pannelli in gesso-fibra (composti esclusivamente da materiali naturali senza aggiunta di prodotti chimici: acqua gesso e cellulosa da carta riciclata) con un tappetino inferiore di neoprene identico a quello dei pannelli radiante in modo da garantire l’uniformità della superficie.

Il sistema HEATILE necessita di particolari manutenzioni?

No, le manutenzioni necessarie sono quelle di qualsiasi sistema idronico (ad es. pulizia periodica dei filtri).

Il sistema HEATILE , a differenza di tutti i sistemi presenti sul mercato, che sono composti da tubi in materiale plastico, è composto da tubi di rame – materiale antimicrobico e antivegetativo – che permette di evitare cicli di trattamento antialghe in quanto la normale ossidazione del rame offre una naturale protezione.

Come è composta la Mixing Unit?

La Mixing Unit HEATILE è composta da parti meccaniche ed elettroniche.

I componenti meccanici sono:

  • Pompa di circolazione
  • Valvola miscelatrice 3 vie con servo motore
  • Valvola due vie con servo motore
  • Pressostato
  • Flussostati su mandata e ritorno del circuito Heatile
  • Termometri su mandata e ritorno del circuito Heatile

I componenti elettronici sono:

  • Scheda madre HEATILE con CPU (che contiene il programma di gestione Domotica) i relè di comando dei servomotori ed i contatti degli apparati di controllo termometri flussometri etc..

Come funzionano la HEATILE Mixing Unit (H-MU) e la HEATILE Control Unit (H-CU) di HEATILE?

La HEATILE Mixing Unit e la HEATILE Control Unit sono apparati elettro meccanici di controllo, di gestione del flusso e della temperatura di circuito.

Differiscono per utilizzo in base alla dimensione del circuito da realizzare.

(per piccoli ambienti si utilizza la HEATILE Mixing Unit, per grandi ambienti la HEATILE Control Unit)

Che cosa è il sistema H-CC (HEATILE Clima Control)?

HEATILE Clima Control H-CC è un sistema realizzato ad hoc sulla base delle esigenze del Cliente per la deumidificazione e trattamento dell’aria. Si basa su VMC a flusso alternato ed impianti di deumidificazione idronici canalizzabili, installabili ad incasso, a parete o a soffitto;

HEATILE è specializzata nel controllo di impianti complessi attraverso una domotica semplice ed intuitiva in grado di ottimizzare la modulazione di aria per la deumidificazione ed il raffrescamento a pavimento/parete.

Che cosa è l’inerzia termica?

È l’effetto combinato della capacità di accumulo di una struttura e della sua resistenza termica.

Si può tradurre nel tempo necessario a portare la casa alla temperatura desiderata.

Che cosa sono il COP e l’EER ?

L’efficienza di una pompa di calore in riscaldamento è misurata dal coefficiente di prestazione COP (Coefficient of Performance) dato dal rapporto tra energia resa (calore ceduto all’ambiente da riscaldare) ed energia elettrica consumata; più il COP è alto e più la macchina è efficiente e garantisce bassi consumi.

Un valore del COP pari a 3 vuol dire, ad esempio, che per ogni kW d’energia elettrica consumato, la pompa di calore renderà 3 kW d’energia termica all’ambiente da riscaldare.

L’EER (Energy Efficiency Ratio) analogamente, misura l’efficienza di una pompa di calore in caso di raffrescamento.

Che cosa fa la domotica HEATILE ?

La domotica HEATILE si compone di un sistema di controllo dell’impianto ad esso collegato che gestisce:

  • il controllo della temperatura per ogni singolo ambiente;
  • il controllo dell’umidità per ogni singolo ambiente;
  • il controllo costante dello stato dell’impianto;
  • il controllo degli allarmi di funzionamento dell’impianto e del generatore (mancata alimentazione, blocco, ecc.).

(il sistema è composto dalla HEATILE Control Unit H-CU e dalla HEATILE Hydraulic Unit H-HU)

Come funziona il sistema domotico HEATILE?

La domotica HEATILE controlla, con una rete dedicata, tutti gli elementi che compongono l’impianto; elementi che nella configurazione completa del sistema sono:

  • H-CU (HEATILE Control Unit) ovvero il cervello del sistema che gestisce apertura e chiusura dei circuiti in funzione delle richieste dell’utente, delle temperature ed umidità rilevate;
  • H-HU (HEATILE Hydronic Unit) composto dal sistema elettromeccanico di pompaggio e controllo idraulico;
  • H-SENSORS ovvero la rete di sensori che rileva i dati ambientali;
  • H-CC (HEATILE Clima Control) costituita dagli apparati del sistema di deumidificazione in caso di raffrescamento;
  • H-EDI (HEATILE Environment Domotic Interface) l’interfaccia di comando che permette all’utente tramite un touchscreen da 7” di gestire tutte le funzioni, ambiente per ambiente, nonché la programmazione giornaliera o settimanale dei cicli di riscaldamento / raffrescamento. E’ inoltre possibile connettere il sistema Heatile alla rete domestica e, scaricando l’APP di HEATILE, portare H-EDI sul proprio smartphone e quindi comandare da remoto l’impianto.

Quanto costa il sistema HEATILE?

In parecchi casi (soprattutto nel caso di ristrutturazioni) le caratteristiche di HEATILE rendono il costo complessivo di installazione dell’impianto simile o addirittura inferiore agli impianti tradizionali in  quanto i lavori accessori (demolizioni, tracce, smantellamento, ecc.) si eliminano completamente.

In più HEATILE garantisce: estrema rapidità di posa, una inerzia termica pressoché inesistente, possibilità di gestione domotica anche in remoto via smartphone e un accurato controllo dell’efficienza energetica.

Resta inteso che il valore economico del sistema può essere determinato solo attraverso un progetto preliminare che la società fornisce gratuitamente, determinato sulla base di una valutazione termotecnica del fabbisogno energetico degli ambienti in cui il sistema verrà installato.